Marchio Internazionale

Il deposito di una domanda di registrazione per Marchio Internazionale può essere effettuato designando uno o più dei Paesi aderenti al Sistema di Madrid. Il cosiddetto Sistema di Madrid costituisce l'accorpamento di due diverse convenzioni (Accordo di Madrid e Protocollo di Madrid) e dei Paesi che le hanno sottoscritte.
Il deposito internazionale, che deve essere preceduto dal deposito di una domanda di registrazione per marchio nazionale in uno dei Paesi membri dell'Accordo o del Protocollo, ha vigore in alternativa ai vari depositi nazionali, ed ha efficacia in tutti i Paesi designati all'atto della presentazione della domanda, e nei Paesi eventualmente designati in data posteriore alla presentazione della domanda stessa (con differente decorrenza temporale dei diritti di privativa).
Il marchio internazionale genera, pertanto, un fascio di marchi nazionali nei Paesi designati avente una durata decennale, rinnovabile indefinitamente. La possibilità di designare i diversi Paesi dipende dalla convenzione alla quale aderisce il Paese della domanda di marchio nazionale di origine.
L'Italia ha sottoscritto sia l'Accordo di Madrid che il Protocollo di Madrid ed è pertanto possibile, partendo da una registrazione nazionale, estendere la tutela del marchio italiano a tutti i Paesi aderenti al Sistema di Madrid, designando sia i Paesi che aderiscono all'Accordo di Madrid, che quelli che aderiscono al Protocollo di Madrid.

Share by: