Marchio Italiano

Il deposito di una domanda di registrazione per marchio d'impresa presso l'U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) conferisce al Richiedente il diritto di utilizzo esclusivo in Italia (produzione, commercializzazione, importazione) del marchio per i prodotti e/o servizi indicati nella domanda.
La registrazione di un marchio ha una durata di 10 anni a decorrere dalla data di deposito, rinnovabili indefinitamente.
L'U.I.B.M. effettua unicamente un esame di carattere formale sulla domanda depositata, senza condurre un esame di merito, ovvero non effettua l'esecuzione di una ricerca di anteriorità nè un esame di novità, al fine di valutare la presenza dei requisiti di registrabilità.
Dopo la valutazione formale l'U.I.B.M. pubblica il marchio sulla Gazzetta dei Marchi e entro 3 mesi dalla data di pubblicazione qualsiasi terzo può opporsi alla registrazione del marchio tramite il deposito di una domanda di opposizione sulla quale deciderà l'ufficio stesso.

Qualora l'opposizione non venga depositata oppure venga respinta il marchio viene registrato.

Trascorsi 5 anni dalla data di registrazione il marchio è consolidato e non può più essere contestato.

Share by: